Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
5,064

Reviews

909

Quotations

3

Notes

Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)

Account ufficiale del forum e blog Romanticamente Fantasy...Urban Fantasy e Paranormal Romance & co.

Jan 5, 2018

Modena, Italy

Anobian since Dec 20, 2011

528Following392Followers

Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)'s Activity

Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) added to library
30 giorni
by Elen T.D.
( )( )( )( )( )(0)

Has it in their library

0

Are reading it right now

0

Reviews

Has it in their library

0

Are reading it right now

0

Reviews

Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Emanuela - per RFS . Sono veramente contenta che la Tre60 abbia ridato alle stampe questo delizioso romanzo, riportato alla ribalta dalle atmosfere Regency tanto care al pubblico sia letterario, che televisivo. Lo lessi molti anni fa in cartaceo e, oggi, posso confermare le mie impressioni di allora. Stavolta, però, ho la consapevolezza che l’autrice ha dimostrato il massimo rispetto per una monumentale opera come Orgoglio e Pregiudizio, entrandovi in punta di piedi: ci ha giocato un po’, raccontandoci particolari, espressioni e avvenimenti sui quali abbiamo solo supposto e fantasticato. La storia d’amore tra Elizabeth Bennet e Lord Fitzwilliam Darcy ci riporta a un’epoca in cui per una giovane nubile non era semplice contrarre un buon matrimonio, e l’unica speranza era affidarsi alla buona sorte che avrebbe dato loro un marito gentile, affezionato e premuroso. Ma la Austen, che ha creato due personaggi molto diversi eppure complementari, sovverte queste caratteristiche, dando vita a una giovane donna intelligente e sagace, affascinante nella sua semplicità, illuminata da una profonda intelligenza. A questa ha poi contrapposto un nobile Lord con una rendita di “ben diecimila sterline all’anno”, preso dalla sua presunzione di una posizione inattaccabile, medievalista e arretrata, incapace di guardare al di là delle apparenze. Amanda Grange ci racconta, con spirito e sensibilità, il punto di vista di Lord Darcy che nel suo diario annota fedelmente le proprie vicende quasi quotidianamente, raccontando se stesso e le vicissitudini delle persone a lui vicine. Tra queste troviamo la sorella Georgiana, a lui molto cara, sfuggita per un pelo a un matrimonio forzato con l’avventuriero George Wickam; a seguire c’è anche Bingley, il caro amico innamorato della dolce Jane (sorella di Elizabeth), e le sue sorelle, Caroline e Louisa. Non può mancare, ovviamente, tutto il parterre della famiglia Bennet, su cui spiccano la sciocca e petulante Mrs Bennet, il pastore Collins e tanti altri. Fedele all’atmosfera della Austen, l’autrice ci regala uno sguardo sulle vite di personaggi immortali con garbo e spirito, rendendo il suo romanzo una vera chicca, imperdibile per tutti coloro grati alla scrittrice inglese di aver donato un così grande capolavoro.
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) rated
(*)(*)(*)(*)(*)
Il diario di Mr. Darcy
by Amanda Grange
(*)(*)(*)(*)(*)(1)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Ersilia F. - per RFS . La Mindfulness è la consapevolezza delle nostre emozioni e percezioni. Si tratta di un atteggiamento consapevole nei confronti della vita, che porta a vivere momento per momento. Pensate di applicare questa guida per “liberarvi definitivamente” dei problemi che vi assillano e avrete l’imperturbabile, quanto fuori dagli schemi, avvocato Björn. Il nostro protagonista ha problemi con la moglie, difficoltà a gestire famiglia e lavoro, e non riesce a decollare nello studio di grido nel quale lavora da dieci anni. Inoltre, ha un cliente estremamente esigente e complicato che crea sempre guai. Fino al giorno in cui, ricercato dalla polizia, quest’ultimo finisce nel bagagliaio della macchina di Björn, rovinandogli il fine settimana con Emily, l’amata figlioletta di due anni e mezzo. Ma come insegnano i principi della “pratica della consapevolezza”, Björn deve creare le sue isole temporali pensando solo a quello che davvero vuole fare, senza lasciarsi distrarre dal qui e ora, né dal futuro (e men che meno dal suo cliente chiuso in macchina), ma focalizzando la sua attenzione sul tempo presente facendo quello che si era prefissato. Così Björn entra in un vortice di decisioni sempre più drastiche, improbabili e al limite della legge. Ma si sente bene, consapevole di quello che sta facendo, finalmente in pace con sé stesso e felice del tempo da trascorrere con sua figlia. Non importa se dovrà scontrarsi con gangster affiliati della banda del suo cliente che lo vogliono morto, lui ha trovato la sua isola e nessuno gliela porterà via. Karsten Dusse scrive un giallo che è anche una guida alla Mindfulness, usando un linguaggio ironico, tagliente, esilarante, con pagine che hanno picchi di vecchie storie noir. Ogni capitolo è introdotto da uno dei principi della piena coscienza e rappresenta un’anticipazione di come Björn tenterà di risolvere i suoi guai. Ogni personaggio è descritto nei minimi particolari ma senza dilungarsi troppo, con pochi e mirati aggettivi si ha una chiara visione di ognuno di loro. Ma quello che spicca è sempre il protagonista. Lui è cinico, meticoloso, un buon padre, un ottimo penalista che si guadagna da vivere facendo del bene per le persone cattive. A disposizione ventiquattro ore su ventiquattro. E a un certo punto si trasforma in un criminale dalla mente spietata. Ho davvero apprezzato l’idea delle isole temporali, un tempo limitato dedicato a noi durante la giornata, ritengo sia un’ottima strategia per staccare la spina dal quotidiano. Consiglio di leggere Inspira, espira, uccidi innanzitutto perché adoro i thriller, soprattutto quelli che hanno uno spunto particolare e questo ce l’ha ve lo garantisco. Prendendo ispirazione dai sani principi della Mindfulness, un uomo che ha sempre rigato dritto arriva a commettere una serie di omicidi. Colpa della pressione a cui è costantemente sottoposto, sempre di corsa tra i suoi vari impegni. Forse, bisognerebbe davvero imparare a vivere tutti con meno ansia, concentrarsi su una cosa per volta e godendo momento per momento. Un libro che fa riflettere e si legge tutto d’un fiato.
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) rated
(*)(*)(*)(*)(*)
Inspira, espira, uccidi
by Karsten Dusse
(*)(*)(*)(*)(*)(10)

Have it in their library

Is reading it right now

Review

Have it in their library

Is reading it right now

Review

Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) wrote a review
(*)(*)(*)( )( )
Nayeli - per RFS . Nonostante abbia seguito tutta la serie delle famiglie Montgomery e Gallagher, purtroppo sono rimasta un po’ delusa da questo episodio, anche dal punto di vista stilistico; ho avuto come la sensazione che fosse scritto da un ghostwriter. Molto tempo viene perso per le presentazioni dei protagonisti, per riassumere le puntate precedenti o presentare la famiglia. Ci sono parecchie divagazioni su scene inutili, mentre poco spazio viene dedicato ad approfondire la psicologia dei protagonisti, entrambi con un passato notevole e pesante.    Giorno dopo giorno, il suo passato stava svanendo pezzo dopo pezzo, stava svanendo il sogno che pensava di aver vissuto con l’uomo che amava; Everly aveva paura che, se non si fosse fermata, se non avesse smesso di essere sempre forte, avrebbe perso anche di più. Aveva perso se stessa perdendo il marito, non se n’era nemmeno accorta. Non poteva perdersi di nuovo. Nemmeno per Storm.    (Tratto dal libro) Everly è vedova da dieci anni e ha due gemelli, Storm è il miglior amico del marito di lei, deceduto dieci anni prima, e la ama segretamente da sempre. Rimangono agganciati a un passato irrisolto che non riescono a superare: lui mantiene un segreto che rischia di rovinare il rapporto con il gemello Wes, lei vive ancora nella memoria dell’uomo che ha perso, totalmente legata ai doveri di madre, negando i propri sentimenti e il bisogno di provare una nuova relazione.    “Baciami,” gli sussurrò, “ho bisogno di un tuo bacio.” Bisogno. Una semplice parola per qualcosa di tanto grande. Lei non si concedeva dei bisogni, non più. Venivano sempre prima gli altri… anche se non se ne pentiva. Ma in quel frangente, nella lavanderia di casa, con il mondo che le crollava addosso, un peso che le toglieva il respiro, non voleva pensare ad altro. Solo a se stessa. Solo a Storm. Solo a loro due. Lui spostò la mano per stringerla dietro la nuca, tirandole minimamente i capelli nel frattempo. Lei aprì la bocca, lui abbassò la testa. “Non dovrei farlo.” Lei inarcò la schiena: “Fallo lo stesso.”    (Tratto dal libro) Storm fatica a fare un passo per avvicinarsi a Everly perché sente ancora il senso di lealtà nei confronti di quello che era il suo miglior amico, ma proprio grazie a questo ruolo di “zio” putativo ha potuto stare accanto a Ev e ai due bambini durante tutta la loro crescita, affezionandosi moltissimo ed essendo sempre presente quando c’era bisogno. Il rapporto si è fatto con gli anni sempre più stretto, ma anche un po’ ingombrante e imbarazzante, dal momento che né lui né Everly erano pronti ad approfondire il loro livello di intimità. Tutto questo finché c’è un bacio. Non assistiamo a una esplosione passionale ma a un romance a cottura lenta: da persone mature, i nostri protagonisti prendono atto della loro attrazione, ne parlano e decidono di iniziare una relazione andandoci piano, razionalmente, con tutta la fatica e le interruzioni dovute agli imprevisti di avere figli piccoli e a una famiglia ingombrante come quella dei Montgomery. A queste difficoltà di costruirsi una relazione essendo una madre single che lavora, si aggiunge un mistero legato al marito scomparso che porta alla luce un mistero destabilizzante.    “Ma già mi stai aiutando molto,” gli disse subito, “anche il fatto stesso che sei qui con me mi aiuta.” “Anche se la mia presenza ti fa un po’ uscire di testa?” Lei sussultò: “Non so bene come comportarmi, con te vicino. Siamo amici. Eravamo amici. Poi ci siamo allontanati un po’, dopo la morte di Jackson. Adesso siamo più che amici. Molto più che amici. Tu sei fantastico, ma sai anche molto di me e sei legato a tutto ciò che mi succede, anche se la tua lista di problemi non è certo più corta della mia. Messo tutto insieme, se ci penso, diventa troppo.”    (Tratto dal libro) Come accennavo, le caratterizzazioni dei personaggi sono molto sottili. Storm è il tipico bravo ragazzo praticamente perfetto che fa la cosa giusta: generoso, tenero, si carica sulle spalle i problemi altrui. A causa dei suoi segreti si allontana sempre più dal gemello, ma questi non vanno a definire propriamente un difetto capace di renderlo più umano. Se fa passi falsi con Everly, inoltre, è solo per un eccesso di istinto protettivo. Everly è una donna molto forte indurita dalla necessità di allevare da sola due figli con problemi di salute; per un decennio ha resistito all’arroganza dei suoceri perché comprendeva il loro dolore, ma ciò non nega la sua forza e determinazione nel gestire gli imprevisti, nell’affrontare le disgrazie da sola (le malattie dei figli, la solitudine, il dolore per i problemi finanziari). È pur che con Storm al fianco ha finalmente l’opportunità di appoggiarsi per poter prendere un po’ di respiro.    “Non puoi pensare di prendere sempre tutto su di te, Storm. Non puoi pensare di entrare nella mia vita e sistemare tutto. Non puoi. Non sei mio marito e a quanto pare nemmeno mio marito era davvero mio marito.” La voce di Everly fu rotta da un singhiozzo mentre concludeva, ma lei si odiò per quella debolezza. Stava gestendo tutto nel modo sbagliato; ma a un certo punto era diventato troppo, da gestire. “Everly,” le sussurrò Storm, “non sto cercando di prendere tutto su di me.” “Invece sì. È quello che hai fatto. È solo… non devi cercare di metterti nei suoi panni, Storm.” Everly chiuse gli occhi, trattenendo le lacrime. “Adesso vai. Devi andartene, stasera voglio rimanere da sola coi miei bambini.” “Ev…” “Vattene.”    (Tratto dal libro) Tuttavia, le caratterizzazioni si fermano qui. Tanti piccoli spunti interessanti nelle psicologie che però non vengono sviluppati, ad esempio la fatica che potrebbe avere Everly nel fidarsi di nuovo degli uomini o il modo in cui supera la sua incapacità di raggiungere un orgasmo da penetrazione. Belle scintille che non sono pienamente sfruttate e vengono lasciate spegnere come se niente fosse. Questo naturalmente fa sì che il romanzo si mantenga scorrevole e leggero, senza troppa intensità o complicatezza, e potrebbe essere una scelta voluta… ma non è il tipo di scelta che preferisco.    “Devi baciare ancora lo zio Storm,” disse James con un sorriso assonnato, prima di baciare la mamma sulla guancia. “Così lo zio Storm può essere il nostro papà e noi siamo una famiglia. Così abbiamo anche il cagnolino e nessuno ci fa del male, perché lo zio Storm ci protegge da tutti.”    (Tratto dal libro)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) rated
(*)(*)(*)( )( )
Espressioni di pelle
by Carrie Ann Ryan
(*)(*)(*)(*)(*)(5)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) added to library
Espressioni di pelle
by Carrie Ann Ryan
(*)(*)(*)(*)(*)(5)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) added to library
Inspira, espira, uccidi
by Karsten Dusse
(*)(*)(*)(*)(*)(10)

Have it in their library

Is reading it right now

Review

Have it in their library

Is reading it right now

Review

Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) added to library
Il diario di Mr. Darcy
by Amanda Grange
(*)(*)(*)(*)(*)(1)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Cristina B. - per RFS . Il romanzo new adult di Lex Martin edito Triskell Edizioni è uno sport romance enemies-to-lovers, spin-off della serie Texas Nights. Un romanzo che, ve lo anticipo, mi è piaciuto parecchio. Gabby è una studentessa modello dalla natura pratica, resa cinica da alcuni eventi della sua infanzia passata in affido per alcuni anni che si districa tra lavoro e college per realizzare il sogno di diventare insegnante. Rider è un quarterback promettente che punta a essere selezionato durante il draft, ma ha un padre difficile con cui fare i conti. Entrambi sono all’ultimo anno di college e devono restare concentrati per raggiungere l’obiettivo prefissato. Tre anni prima, fra i due c’è stata una frequentazione platonica interrotta proprio da lui per impegnarsi nel football, la sua unica vera possibilità di lasciarsi alle spalle tutti i problemi che lo attendono in famiglia. Ed è proprio per questo motivo che non cerca impegni sentimentali, ma solo avventure passeggere. Dal canto suo Gabby non vuole avere più niente a che fare con lui. Peccato che siano vicini di casa. Già dalla lettura della trama il lettore si renderà conto che il colpo di scena iniziale sarà una bomba non da poco: sulla porta di casa in cui vivono alcuni giocatori della squadra di football viene ritrovata una bimba di pochi mesi, che ha con sé solo un biglietto che non chiarisce affatto chi sia la madre, tantomeno il padre. A questo punto è Gabby a prendere in mano la situazione per evitare che la piccola finisca nel circolo degli affidi. Mi è piaciuto moltissimo il modo in cui gli altri ragazzi non si siano tirati indietro, mi ha colpito che dei giocatori di football al college con in testa pensieri ben diversi dall’occuparsi di una frugoletta di pochi mesi si siano organizzati per prendersi cura di lei al meglio, dandole tutto ciò di cui avesse bisogno, non solo a livello pratico, e un bebè può essere davvero impegnativo, soprattutto da conciliare con studio e allenamenti. Nel corso della storia, questa bimba arrivata in modo tanto inaspettato sarà preziosa per l’evoluzione dei protagonisti, in particolare di Rider, per il raggiungimento della sua maturità sentimentale. Ma di chi sarà davvero la piccola Poppy? E come cambierà la vita del suo papà una volta consapevole di avere una bimba di cui prendersi cura? E poi, scopriremo cosa nasconde Gabby sotto quella corazza di cinismo? Nel testo si trova qualche refuso, ma niente di eccessivo che rallenti la lettura che invece resta sempre piuttosto incalzante grazie al ritmo narrativo scorrevole e alla trama a dir poco interessante. Diversi i colpi di scena tengono sempre viva l’attenzione del lettore perché questo romanzo è una montagna russa di emozioni, che si sperimentano in prima persona grazie al punto di vista alternato dei i protagonisti che passano da una sensazione di tranquilla soddisfazione e gioia a una disperazione profonda in cui si pensa di non aver più niente da perdere. Entrambi dovranno affrontare situazioni complesse, inganni e sotterfugi. Riusciranno a superare insieme tutte le difficoltà facendosi forza a vicenda? O la paura prevarrà ancora una volta?
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) rated
(*)(*)(*)(*)( )
Il dilemma del quarterback
by Lex Martin
(*)(*)(*)(*)( )(2)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) added to library
Il dilemma del quarterback
by Lex Martin
(*)(*)(*)(*)( )(2)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Maria Antonietta - per RFS .
«Sei nata femmina Isobel, e per questo il mondo cercherà di convincerti che non conti nulla. Cercherà di schiacciarti con la forza dei soprusi, ti confinerà ai margini, tenterà di piegarti sotto il peso della sofferenza. Ma proprio perché sei nata donna, il destino ti ha dotata di una grande forza e tu non dovrai soccombere mai, dovrai lottare per dimostrare che hai il tuo posto nel mondo e che non temi la sofferenza.»
Carissime fenici, se avete voglia di leggere uno spensierato romance storico, ma soprattutto scritto bene, ecco a voi il terzo libro sulle spose scozzesi della brava Barbara Riboni, dal titolo Sposa del Signore. Lo stile dell’autrice è coinvolgente, pulito e sempre unico nel suo genere. Il Medioevo è un’epoca affascinante, che calamita sempre la mia attenzione nella scelta di un romanzo. Ho apprezzato particolarmente questa lettura per vari aspetti: la trama avvincente del matrimonio imposto è contornata da una serie di avvenimenti che ravvivano la narrazione, così come i molteplici personaggi secondari. Il riferimento storico a usi e costumi della Scozia medioevale mi ha sopraffatta, facendomi immergere ancor più nel contesto. Il libro è autoconclusivo, anche se si collega agli altri due della serie per vari aspetti e parentele. Nel primo, Sposa per una notte, l’autrice ci ha deliziati con una protagonista che, da servetta, diventa una meravigliosa lady e sposa di un bellissimo laird scozzese. Nel secondo, Sposa in fuga, c’è una rossa tutto pepe che fugge da un matrimonio combinato e che finisce in sposa, dopo mille peripezie, a Robert McDouglas. Questi, dopo anni di lontananza dal suo clan, rientra in possesso del ruolo che gli compete come laird, ma solo dopo aver sfrattato un lord inglese che si era appena insediato nella sua proprietà. Come si aggiustavano questi inconvenienti all’epoca? Perché non dare in moglie la cara sorellina con in dote una proprietà che fa gola al bel Sassenach? E chi se ne importa se la fanciulla è una monaca! Isobel McDouglas, il cui nome è già una scelta vincente perché è bellissimo, è una creatura angelica che vive come suora nel convento di Iona. La ragazza ha fattezze delicate e un carattere mite e altruista, soprattutto quando si prende cura degli orfanelli del convento. Richard Fitzroy è un valoroso condottiero inglese, più grande della ragazza e con il desiderio di mettere su casa e famiglia. Lui è un brav’uomo, mi è piaciuto subito per il carattere diplomatico che assume in tutte le situazioni. Prelevare la ragazza dal convento già è una bella impresa perché lei proprio non ne vuole sapere! Che fare allora? La negoziazione diventerà il suo alleato più fidato. A piccoli passi, Richard farà le conquiste più difficili che abbia mai fatto, senza armi ma con il cuore. La caratterizzazione dei personaggi è ben delineata e ho apprezzato ancor più la delicatezza con cui emergono certi approfondimenti caratteriali, dovuti alle varie vicissitudini della vita dei protagonisti. Gli argomenti trattati sono molti, dai soprusi che dovevano patire le donne in quel periodo, al problema degli orfani e delle responsabilità che aveva il laird di un clan.
Si stava innamorando di sua moglie e questo lo rendeva incapace di restare distaccato dall’intera faccenda spingendolo ad accogliere qualsiasi sua richiesta, mentre lei restava ferma sui bastioni dei suoi continui rifiuti.
La storia d’amore è un crescendo di emozioni, è un conoscersi e capirsi, è una scoperta meravigliosa di un qualcosa che entrambi i protagonisti non si sarebbero mai immaginati di provare. Ecco come la Riboni riesce a tessere un racconto lontano nel tempo, romantico ma anche pregno di brutture tipiche dell’epoca, descritto magicamente con la sua penna creativa e capace di emozionarmi sempre enormemente.
«Sto per baciarvi Isobel, e questa volta sarà un bacio diverso da quello che mi avete dato voi. Sarà il bacio di un uomo, sarà il sigillo del mio diritto su di voi e sarà la porta che vi aprirà un mondo che nemmeno immaginate.»
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) wrote a review
(*)(*)(*)(*)(*)
Emanuela - per RFS . Ritorna un’autrice bravissima, specializzata nel raccontare storie di donne e capace di costruire ponti nel tempo e nella storia, e di cui mi ha commossa profondamente l’accuratezza della ricerca storica condotta, necessaria per elaborare questo romanzo ispirato a una storia vera raccontatale da un affezionato lettore. Le protagoniste sono due donne: Josie, una ragazza che vive a Casablanca con i genitori durante il periodo della seconda guerra mondiale e Zoe, una donna che nella più grande città del Marocco è arrivata da poco e sta vivendo un matrimonio in crisi che sembra essere agli sgoccioli. Tutta la storia viene costruita sulla base del diario scritto da Josie e che Zoe ritrova sotto le assi del pavimento della casa nella quale si è trasferita. Una Josie adolescente racconta della sua famiglia: il padre infiltrato nella resistenza, la madre di origine ebrea e la sorella più grande. In attesa di un visto per l’America la ragazza trascorre le sue giornate con gli amici Nina e Felix, sognando un futuro migliore lontano da una città dove apparentemente la guerra non è arrivata. In realtà la Gestapo ha già allungato i suoi artigli sebbene le spie operino alla luce del sole per contrastare in tutti i modi il nemico tedesco. Francesi, inglesi e arabi vivono giocando a carte con il destino. Zoe legge il diario con grande partecipazione emotiva e questo la aiuta in parte a reagire a una profonda perdita che, all’inizio del romanzo non è comprensibile, ma che viene svelata alla fine. La sua attività la porta a collaborare con un centro di accoglienza per rifugiati le cui occupanti sono perlopiù donne di varie nazionalità e Zoe insegna loro a cucire il quilt. Tanti pezzi di stoffa provenienti da altrettanti parti del mondo formeranno un unico grande pannello dal significato profondo: accettazione, amicizia e speranza. Due donne che apparentemente sono separate da sessant’anni, vengono unite dal coraggio di lasciare andare chi non c’è più. Un bel romanzo, appassionante e complesso che consiglio vivamente.
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) rated
(*)(*)(*)(*)(*)
La collezionista di storie d'amore
by Fiona Valpy
(*)(*)(*)(*)(*)(2)

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Have it in their library

0

Are reading it right now

Review

Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI)
Romanticamente Fantasy Sito (NO SCAMBI) wrote a review
(*)(*)(*)(*)( )
Lulu' - per RFS . Ci sono edifici con grandi segreti, posti abbandonati e lugubri dove il passato impregna le pareti trasudando echi oscuri di storie maledette e dimenticate. Cosa accade quando qualcuno decide di violare questi posti? Possono davvero avere una seconda vita tali edifici o il passato meriterebbe di restare sepolto nel suo gelido silenzio? Care Fenici, non è facile rispondere a queste domande, eppure, in un luogo sperduto dove un tempo si ergeva un sanatorio per malati di tubercolosi, un intraprendente architetto e un rampante imprenditore decidono di aprire un hotel di lusso. Il libro si apre con l’omicidio dell’architetto che funge da prologo a tutta la storia per poi far scorrere, nel capitolo seguente, le lancette avanti di un anno presentandoci la protagonista, Elin, detective della polizia inglese, in trasferta per una vacanza in Svizzera. Elin non è la solita donna sicura di sé, forte e indistruttibile, anzi, ci viene presentata come una donna a pezzi, devastata dalla morte del suo fratellino e di recente da quella della madre. Una donna con un terribile segreto di famiglia che è la causa prima di questo suo viaggio. Al suo fianco troviamo il fidanzato Will, un uomo meraviglioso e intenso che l’accetta così com’è, spronandola a uscire dal suo incubo nonostante le evidenti difficoltà che la donna presenta. I due giungono al sanatorio, ora albergo di lusso, per la festa di fidanzamento di Isaac il fratello di Elin con cui condivide frammenti di un tragico evento del passato. Così la narrazione prosegue seguendo due piani narrativi, uno sulle azioni del misterioso killer con la maschera antigas e l’altro incentrato sull’evoluzione psicologica di Elin che va pari passo con la sua rinascita emotiva e con sconvolgenti rivelazioni sul suo passato. Un romanzo che è incentrato sicuramente su questa insolita protagonista di cui seguiamo il punto di vista e che a tratti, a mio avviso, domina un po’ troppo la scena, mettendo in secondo piano la trama degli omicidi e delle ragioni del killer. Una scelta che mi è sembrata netta da parte dell’autrice, la quale si concentra molto sull’esplorare la psiche della sua eroina, ma che sembra porre troppo sullo sfondo le vicende criminali e gli altri personaggi che si muovono nell’ex sanatorio. L’espediente dell’articolo di giornale alla fine per spiegare meglio la vicenda del sanatorio non mi ha particolarmente entusiasmato. Emozionante è stata invece la scelta di lasciare il finale aperto con un brivido conclusivo di tutto rispetto.