Guidelines

Contribution Guidelines

Come compilare una richiesta di inserimento: se il libro ricercato non è presente su Anobii, è possibile richiederne l’inserimento, compilando la richiesta di inserimento.

La richiesta va compilata usando in tutti i campi le maiuscole e le minuscole in modo normale, senza cioè scrivere tutto solo in maiuscolo o tutto solo in minuscolo:

ISBN: Anobii accetta solo ISBN che nella forma a 13 cifre iniziano per 978- E 979-. Non è possibile utilizzare altri codici. Se sei sicuro che il tuo libro non abbia l’ISBN, puoi inviare la richiesta di scheda no-ISBN, lasciando vuoto questo campo, ma assicurandoti di compilare tutti gli altri campi. Anobii non accetta ebook senza ISBN.

EDIZIONI E RISTAMPE: puoi mandare richiesta di scheda no-ISBN nel caso di “edizioni”, non di “ristampe”. Se ad esempio una casa editrice ha pubblicato un libro nel 1950 e poi lo ha ripubblicato nel 1954 perché l’autore lo ha modificato (ad esempio aggiungendo un capitolo), quella del 1954 è una seconda edizione e avrà una scheda differente da quella della prima edizione. Ma se la casa editrice ha invece semplicemente esaurito tutte le copie dell’edizione del 1950 e nel 1952 ha pubblicato una ristampa identica, senza cambiare nulla (tranne la copertina, che non determina in sé un’edizione differente), allora quella del 1952 è la stessa edizione del 1950 e quindi non si crea una scheda separata, ma si aggiunge la copertina del 1952 alla scheda dell’edizione del 1950.

COPERTINA: Il formato da utilizzare è PNG o, qualora PNG non fosse disponibile, JPEG. L’immagine inviata dev’essere quella della vera copertina, non di altre parti del libro come il frontespizio, e non deve contenere elementi appartenenti a siti di vendita online.

ELEMENTI DELL’ISBN

LINGUA: La lingua da selezionare è la lingua in cui è scritta l’edizione che possiedi, e non la lingua originale dell’opera.

Se nel libro compare più di una lingua, va selezionata la lingua principale. Quindi, ad esempio nel caso dell’edizione Einaudi di “Cuore di tenebra” di Conrad, che è in italiano con il testo a fronte in inglese, la classificazione è “Libri italiani” e non “English Books”

Nel caso di libri in latino e greco antico, la lingua da selezionare è la lingua dell’edizione. Quindi per es. per un’edizione del “De oratore” di Cicerone pubblicata dalla Paravia si seleziona italiano.

Nel caso di lingua non presente nell’elenco, va selezionato “Altre lingue”.

TITOLO: in questo come negli altri campi, vanno usate le maiuscole e le minuscole secondo le norme ortografiche, anche se sulla copertina il titolo è scritto tutto maiuscolo o tutto minuscolo.

La forma completa del titolo è quella che compare nel frontespizio e non sulla copertina (dove è a volte abbreviato o modificato per esigenze grafiche o pubblicitarie).

Nel caso di opere in più volumi come “Il Signore degli Anelli”, nel campo del titolo va indicato il titolo dell’opera seguita dal volume, mentre nel sottotitolo va indicato il titolo specifico del singolo volume. Quindi, per esempio, “Il Signore degli Anelli, vol. 1” come titolo e “La Compagnia dell’Anello” come sottotitolo. Il titolo va differenziato mediante la specificazione del numero del volume, per evitare errate unioni nel caso di eliminazione automatica dei doppioni (richiesta di merge, v. poi).

Nel caso di fumetti: nel titolo vanno indicati serie e numero; nel sottotitolo il titolo del volume specifico. Il titolo va differenziato mediante la specificazione del numero del volume, per evitare errate unioni nel caso di merge automatico. Per es. “Dash Kappei vol. 5” come titolo, “Nella fossa dei leoni” come sottotitolo.

Per evitare problemi nella ricerca, il numero va indicato senza lo zero davanti (quindi, appunto, “5” e non “05" né “005”).

Nel caso di riviste, nel titolo va indicato sempre il volume o il periodo di riferimento.

SOTTOTITOLO: in questo campo va indicato il vero sottotitolo, che si trova nel frontespizio del libro, e non lo ‘strillo’ di copertina.

AUTORE: il corretto formato da utilizzare è: “nome cognome”. Se gli autori o curatori sono più di uno, ad esempio quattro, vanno indicati tutti e quattro, scrivendo ogni nome su una riga diversa (cliccando su “Add more”).

Nel caso di riviste, specie se prive di ISBN, va indicato il nome del direttore, selezionando “Editor” (Curatore) nel menù a tendina

Nel caso di fumetti, va inserito il nome d’arte e non il nome anagrafico: ad es. si mette “Stan Lee” e non “Stanley Martin Lieber”.

Pseudonimi: nel caso di autori che scrivono con più di un nome, si utilizza solo il nome principale e si segnala l’altro nel campo Descrizione (se l’autore è conosciuto esclusivamente con il suo pseudonimo, si usa quest’ultimo).

Ad esempio, i libri scritti da Stephen King con lo pseudonimo “Richard Bachman” hanno “Stephen King” in campo autore (per permettere il corretto raggruppamento con gli altri libri di King nella pagina autore) ed eventualmente la precisazione “Scritto con lo pseudonimo Richard Bachman” nel campo Descrizione.

Nel caso di testi anonimi (come ad es. “Beowulf” e “Il Trattato del Sublime”), si indica il Curatore (Editor) dell’Edizione.

Nel caso di traslitterazioni da diversi sistemi di scrittura (es. nomi russi, greci, giapponesi), ogni lingua usa la propria forma, quindi ad es. nelle schede inglesi non si può inserire la forma italiana “Platone”, ma va lasciata quella inglese, “Plato”, così come nelle schede spagnole “Platón”.

Non vanno inseriti titoli come “Prof.“, “Dott.“, “Card.“, “PhD” e simili.

EDITORE: in questo campo va inserita la casa editrice, indicando solo il nome, senza “Editore” o “edizioni”: per esempio “Garzanti”, non “Garzanti editore”.

Si può indicare la collana (ed eventualmente il numero) tra parentesi, subito dopo la casa editrice, per esempio “Sellerio (La memoria)“. Fanno eccezione alcune serie come gli Urania e i Gialli Mondadori, in cui la collana è indicata nel sottotitolo.

NUMERO DI PAGINE: va indicato l’ultimo numero stampato in cifre arabe nel volume in vostro possesso.

Nel caso degli ebook, si può inserire il numero di pagine indicato dalla casa editrice, oppure basarsi sul numero di pagine dell’edizione cartacea, se ne esiste una identica (stessa casa editrice e stessa copertina).

ALTRE INFORMAZIONI UTILI

ISBN: è un codice numerico che identifica una specifica edizione e si trova di solito sul retro del libro. A volte, invece che sulla controcopertina, si può trovare nel colophon o nell’ultima pagina prima della controcopertina. Ogni ISBN può essere scritto in due formati, a 10 oppure a 13 cifre. Il formato a 13 cifre differisce dal corrispondente codice a 10 cifre perché presenta in più il prefisso 978- e (di solito) una diversa cifra finale. Non tutti i codici numerici sono ISBN: ad esempio l’ISSN inizia per 977-, non per 978-, e non è utilizzato nelle schede di Anobii.

ISBN CONDIVISO: A volte, anche se raramente, una casa editrice riutilizza per un libro un ISBN che aveva già usato in passato per un libro completamente diverso. Non dovrebbe farlo, perché l’ISBN è il codice che identifica in modo univoco un libro, ma a volte lo fa.

Il database di Anobii è basato sulla corrispondenza biunivoca fra ISBN e scheda e non permette di creare più di una scheda con lo stesso ISBN. Quindi, in caso di ISBN condiviso, cioè stesso ISBN valido per 2 libri diversi, l’ISBN viene assegnato alla scheda del titolo indicato dal primo utente che invia una richiesta per quell’ISBN. Se in un secondo momento è necessario creare un’altra scheda per l’altro titolo che ha lo stesso ISBN, si può fare richiesta di scheda senza ISBN, aggiungendo nel campo Descrizione la frase “ISBN XXXXXX condiviso con …”

Richiesta di merge: con il merge si possono raggruppare tutti i contributi di edizioni diverse dello stesso libro. Per mandare la richiesta basta tenere presente che il merge deve riguardare differenti edizioni dello stesso libro, quindi:
a) non si può unire il libro “X” con il libro “X e altri racconti” o viceversa;
b) non si può unire un libro che raccoglie più romanzi con un libro contenente il singolo romanzo (ad es. non si può unire “Madame Bovary & Jane Eyre” con “Madame Bovary” e/o “Jane Eyre”);
c) non si può unire il libro X (edizione completa) col libro “X, primo volume” e/o “X, secondo volume”;
d) non si possono unire differenti libri di una serie (ad es. differenti volumi di “Harry Potter”).

Fonti ufficiali: per verificare l’effettiva ortografia degli elementi di un libro (ISBN, Titolo, Autore etc) si possono utilizzare: OPAC, AMAZON, IBS, UNILIBRO, LIBRERIA UNIVERSITARIA.